maggiorana

MAGGIORANA (Origanum Majorana)

Introduzione

La MAGGIORANA è erbacea perenne ( 40-50 cm),è una pianta perennante, annua in coltura ,con fusto pelosetto , che porta foglie ovali o lanceolate di due centimetri , opposte , grigie. i fusti fiorali, arrossati in alto , terminano in spicastri gracili di fiori a corolla quasi regolare , bianca o rosata che danno luogo a tetracheni.

Curiosità

La MAGGIORANA in Egitto era soprannominata “la pianta di Osiride” Dio della vegetazione.
Secondo la mitologia greca Afrodite raccoglieva la maggiorana sul monte Ida per curare le ferite di Enea.
Durante la prima metà del ’700 in Danimarca si utilizzava la maggiorana in polvere per provocare gli starnuti.

Famiglia

Labiate

Habitat

Originaria dell’America Settentrionale.

Sostanze principali

Acetato di linalile, linalolo, geraniolo, cumarina, acido cumarinico

Caratteristiche

Terreno ricco asciutto e ben drenato

Altri nomi

Persia

In cucina

La MAGGIORANA si utilizza per aromatizzare piatti di carne, salsicce e la maggior parte dei piatti italiani. Soprattutto pizze , insalate , uova e verdure, per il suo gusto sottile si aggiungono di frequente le foglie essiccate al pots-pourris.



Di seguito alcuni consigli di utilizzo per la pianta che stai visualizzando:

  • Benessere con la MAGGIORANA