rosmarino

ROSMARINO (Rosmarinus Officinalis)

Introduzione

Il Rosmarino è un cespuglio legnoso sempreverde ( 100-150 cm) dal portamento prostrato ascendente, piuttosto disordinato, con corteccia grigie screpolata. Presenta foglie persistenti, strettamente lineari, cuoiose, verdi superiormente e bianche sotto, opposte o in fascetti. I fiori azzurri bilabiati, sono portati all’ascella delle foglie in spicatri.

Curiosità

Attorno al ROSMARINO sorsero nel Medioevo numerose leggende. Una sosteneva che, come simbolo dell’immortalità e della fedeltà coniugale , teneva lontano gli spiriti cattivi. Il suo nome è molto poetico: ROSMARINO ovvero ros marinus, “rugiada del mare”. Una leggenda racconta che un angelo apparve in sogno alla regina Elisabetta d’Ungheria e le suggerì la formula di una magica pozione che le restituì bellezza e giovinezza. I risultati furono talmente stupefacenti che Elisabetta, nonostante l’età avanzata, conquistò il re di Polonia.

Famiglia

Labiate

Habitat

Mediterranea

Sostanze principali

Olio essenziale da bomeolo, acetato di bomile e pinene

Caratteristiche

Terreno sassoso, luoghi assolati. Dal mare alla collina

Altri nomi

Rosmarino

In cucina

IL ROSMARINO è l’aroma tipico degli arrosti :già nel passato la carne veniva cosparsa con questa droga perché si conservasse più a lungo . Ma il rosmarino si accompagna assai bene anche con ogni sorta di intingoli , ottimo per aromatizzare oli e aceti . Bene si sposa anche con alcuni dolci .



Di seguito alcuni consigli di utilizzo per la pianta che stai visualizzando:

  • Benessere con il ROSMARINO